Chirurgia orale

Estrazioni dentarie semplici e complesse

Chirurgia estrattiva: L'estrazione dei denti e/o radici in inclusione osteomucosa parziale o totale rappresenta probabilmente l'espressione più alta delle difficoltà  che un'estrazione può implicare.
In alcuni casi, per mancanza di spazio sufficiente nell'arcata dentaria, alcuni denti (soprattutto i denti del giudizio) rimangono parzialmente o completamente sommersi nell'osso o nella gengiva, crescendo a volte in direzione scorretta. Se questo accade sono inutili alla masticazione e possono anzi causare i seguenti problemi:

  • quando il dente è parzialmente ricoperto dalla gengiva è facile che batteri e residui di cibo rimangano intrappolati al di sotto di essa. Questo provoca delle infiammazioni gengivali con dolore, gonfiore, difficoltà  ad aprire la bocca;
  • per la posizione anomala, o perchè coperto da gengiva, il dente può essere difficile da pulire e quindi può cariarsi. Lo stesso può accadere al dente vicino, che può essere anche spostato o danneggiato;
  • se in posizione anomala il dente può interferire con la masticazione
  • il dente incluso può anche associarsi a formazione di una cisti che, col tempo, si ingrandisce a spese dell'osso circostante
    In presenza di tali disturbi, o per prevenirne la loro comparsa potrebbe rendersi necessario procedere all'estrazione.